eventi culturali in Italia

i grandi eventi da non perdere


La mostra in tre sedi, curata dal professor Mauro Natale, si propone di illustrare la ricchezza culturale e figurativa della città di Biella e del suo territorio in un percorso che si snoda dal Quattrocento al Cinquecento.

 

Sebastiano Ferrero, i suoi fratelli, i suoi figli e nipoti furono importanti committenti di opere d’arte: nel corso del tempo, molte di queste sono state trasferite fuori dal Biellese e sono oggi in importanti collezioni pubbliche e private italiane e straniere. Saranno visibili tutte insieme per la prima volta dopo diversi secoli presso il Museo del Territorio Biellese.

 

A Palazzo La Marmora sarà allestito un percorso storico con documenti originali, audiovisivi e pannelli per narrare la vita di Sebastiano Ferrero, fondatore delle fortune della famiglia e protagonista di una straordinaria carriera politica in ambito italiano ed europeo.

 

A Palazzo Ferrero attraverso strumenti multimediali saranno presentati i temi che legano Sebastiano ad alcuni luoghi del Biellese che furono suoi feudi: Gaglianico, Candelo, Benna e Masserano.

 

La mostra è il frutto di un’alleanza tra Palazzo Ferrero e Palazzo La Marmora che in questa occasione dialogheranno con il Museo del Territorio Biellese, valorizzando così l’antico legame tra il Piazzo e il Piano di Biella, che ha le sue radici proprio nel Rinascimento.

 

BIELLA 18 Aprile | 18 Agosto 2019

 

Palazzo Ferrero | Palazzo La Marmora | Museo del Territorio

 

Evento inserito da Alessandro Bruzzese

IL MOBILE ANTICO enjoy antiques

 



Mostre del 2019:  Tutto quello che c’è da sapere per gli appassionati di arte e cultura.

Con l’inizio del nuovo anno prendono il via anche i grandi eventi culturali, tra manifestazioni, eventi e mostre. In primo luogo ricordiamo Matera Capitale Europea della Cultura 2019, il prestigioso riconoscimento per l’affascinante Città dei Sassi che durante l’anno sarà animata da tanti eventi, che avranno inizio il 19 gennaio 2019 per terminare il 19 dicembre 2019.

Poi ci sono le mostre da vedere in questo 2019, con tante iniziative imperdibili in lungo e largo per l’Italia, su tutte quelle dedicate al genio di Leonardo Da Vinci di cui quest’anno si ricorrono i 500 anni dalla morte. Un evento che sarà celebrato in tutto il mondo e che vedrà l’Italia e in particolare la città di Milano tra le protagoniste.

 

 

Mostre 2019 a Milano

La città di Milano sarà tra le città italiane protagoniste dell’arte e della cultura nel 2019. A Milano, infatti, si svolgerà la maggior parte delle iniziative per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, con mostre dedicare e aperture straordinarie. È nel capoluogo lombardo, infatti, che il genio di Leonardo ha lasciato le sue testimonianze più significative, dal Cenacolo vinciano alle straordinarie invenzioni custodite al Museo della Scienza e delle Tecnologia, a lui dedicato. Le celebrazioni dedicate a Leonardo partiranno il 2 maggio, giorno della sua morte, e dureranno fino al gennaio 2020. In questa data verrà riaperta la Sala delle Asse del Castello Sforzesco, dove si potranno ammirare, dopo anni di lavori e restauri, le straordinarie tempere a tema naturalistico dipinte da Leonardo intorno al 1498. Inoltre, le sale del Castello Sforzesco saranno sede di altri due progetti: nella Cappella Ducale si terrà, dal 16 maggio al 18 agosto 2019, la mostra Leonardo e la Sala delle Asse tra Natura, Arte e Scienza, per approfondire le relazioni iconografiche e stilistiche tra le decorazioni artistiche della Sala delle Assi e la cultura figurativa di altri maestri di ambito toscano, dei Paesi d’Oltralpe e della stessa Milano; mentre dal 2 maggio 2019 al 2 gennaio 2020, la Sala delle Armi ospiterà un percorso multimediale con un viaggio spazio-temporale nella Milano rinascimentale di Leonardo, facendo rivivere la città così come doveva apparire al genio toscano. Ricco programma anche alla Biblioteca Ambrosiana, con ben quattro mostre dedicate soprattutto al Codice Atlantico, fino a gennaio 2020. Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia espone, già dallo scorso luglio e fino al prossimo ottobre, una interessante selezione di macchine realizzate seguendo i disegni di Leonardo, insieme ad una sezione dedicata agli affreschi di pittori lombardi del XVI secolo concessi dalla Pinacoteca di Brera.

Non solo Leonardo. Altri eventi importanti attendono gli appassionati d’arte a Milano. Tra le mostre che si terranno nel 2019 a Palazzo Reale, segnaliamo: “PAOLO GRASSI. Senza un pazzo come me, immodestamente un poeta dell’organizzazione…”, dal 26 gennaio al 24 marzo, mostra a 100 anni dalla nascita di Paolo Grassi, fondatore nel 1947 del Piccolo Teatro, insieme a Giorgio Strehler e Nina Vinchi. Con una selezione di fotografie sulla sua biografia, gli incontri illustri, i viaggi e le tournée, la storia personale e il rapporto con Strehler, il confronto con la politica, fino ad una selezione degli accadimenti in Italia e nel mondo di quel periodo; la monografica sul pittore Antonello da Messina, dal 21 febbraio; la mostra “Jean-Auguste-Dominique Ingres. La vita artistica al tempo dei Bonaparte”, che partirà il 9 marzo; poi una grande mostra dedicata a Giorgio De Chirico, dalla fine di settembre; infine l’esposizione dedicata ai Preraffaeliti, da giugno a ottobre 2019.

Alla Fondazione Prada, dal 6 aprile ad agosto 2019, un nuovo progetto per il Podium, il Deposito e gli spazi esterni, realizzato da Lizzie Fitch (Usa, 1981) e Ryan Trecartin (Usa, 1981). Un’installazione multimediale di grandi dimensioni che rappresenta il primo risultato di un processo creativo iniziato alla fine del 2016 in cui i due artisti indagano il concetto di “nuova” terra promessa.

 

 

Moda, Antiquariato, Arte, Design, Architettura, Cultura.